ABBIATEGRASSO –   Grazie alla grande mobilitazione da parte di enti, associazioni e singoli cittadini – attuata anche attraverso la raccolta di più di 1.000 firme – e agli incontri tra l’Amministrazione Comunale, Regione Lombardia e AIPO (Agenzia Interregionale per il fiume Po),la Regione Lombardia aveva previsto nel settembre 2015 un finanziamento pari a 450mila euro a favore del Comune di Abbiategrasso per il “ripristino difesa spondale sul fiume Ticino alla confluenza con il Canale Scolmatore di Nord Ovest” (Delibera di Giunta Regionale D.g.r. 18 settembre 2015 – n. X/4058),individuando AIPO quale Ente attuatore per la progettazione ed esecuzione delle opere di consolidamento.

Tra ottobre e novembre 2015 AIPO ha svolto lungo tutto il corso del fiume Ticino un rilievo batimetrico che ha fornito dati sulla portata del fiume e sui vari sedimenti che determinano differenti profondità lungo il suo corso e redatto il progetto preliminare.

In tale progetto sono individuate due aree di intervento in spondDSC_7992a sinistra, per il recupero delle opere di difesa spondali esistenti realizzate negli anni passati:

–     Area 1 – tratto subito a valle del CSNO, in cui si propone il raccordo di ripresa tra argine CSNO e ammorsamento della difesa, con imbottimento retrostante la “nuova difesa spondale” e il consolidamento fino alla difesa già esistente;

–     Area 2 – tratto in località Gabana, in cui si propone il consolidamento spondale e il ripristino della difesa esistente fino allo sbocco della lanca.

Il progetto definitivo di AIPO è stato sottoposto all’iter di approvazione attraverso Conferenza di servizi e ha acquisito i pareri degli Enti competenti (Regione Lombardia, Comune di Abbiategrasso, Parco del Ticino). Nella Conferenza Finale del 21 ottobre 2016 vengono confermati integralmente i contenuti progettuali e le modalità d’intervento per tutti i lavori da eseguire in “Area 1”.

Per quanto riguarda l’”Area 2” il Parco del Ticino conferma la necessità di riconsiderare la realizzazione dell’intervento solo una volta valutati gli effetti determinati dalla realizzazione della difesa Area 1, prendendo in considerazione un eventuale arretramento della sponda.I lavori previsti in progetto in “Area 2” sono pertanto esclusi dal progetto esecutivo e dalle fasi successive di appalto.

Il Comune di Abbiategrasso ha ribadito la necessità di uno studio idraulico per un consistente tratto fluviale che comprenda l’area della località Gabana e che sia di supporto al completamento delle opere di difesa sulla sponda sinistra e di tutela delle strutture comunali presenti.

CONDIVIDI